Pilastro 2 Tutela dell’ambiente e del clima

Per abbattere le emissioni di CO2, riduciamo continuamente i consumi energetici, puntiamo alle energie rinnovabili e investiamo in soluzioni di mobilità e di logistica sostenibili. Anche il ricorso agli standard più all’avanguardia in materia di edilizia sostenibile e un sistema mirato di gestione dei rifiuti e del riciclaggio studiato concorrono a salvaguardare le risorse naturali.
Abbattere sensi­bilmente i consumi energetici e tutelare il clima riducendo sistematicamente le emissioni di CO2

RIDURRE IL CONSUMO ENERGETICO

L’aumento della concentrazione del gas serra CO2 nell’atmosfera è responsabile del riscaldamento globale del pianeta e di squilibri al nostro ecosistema. Per mitigare l’impatto della nostra attività sui cambiamenti climatici, ogni anno calcoliamo la nostra impronta di CO2 e ne deduciamo opportune misure per abbattere ulteriormente i consumi energetici. Le emissioni prodotte dai viaggi d’affari dei nostri collaboratori, dalle consegne di coop.ch, dal trasporto di merci per via aerea e dai veicoli di servizio sono compensate con progetti di protezione del clima lungo la nostra filiera. Inoltre, aumentiamo progressivamente l’uso di vettori energetici rinnovabili.
  • SBTi

    Science Based Targets initiative (SBTi) – Impegno del Gruppo Coop

  • Divieto

    Divieto di trasporto aereo di erbe aromatiche da maggio a settembre

  • 13 mio.

    Oltre 13 milioni di chilometri percorsi su strada risparmiati grazie allo sposta­mento attivo dei trasporti dalla gomma alla rotaia con railCare

  • 74.171 t

    Emissioni dirette di gas serra (Scope 1): 74.171 tonnellate di CO2

  • 7617 t

    Emissioni indirette di gas serra (Scope 2): 7617 tonnellate di CO2

  • Obiettivo 1 Riduciamo dell’8,6% il consumo energetico annuo assoluto rispetto al 2012.

  • Obiettivo 2 Aumentiamo al 72,7% la quota di vettori energetici rinnovabili.
    Livello di raggiungimento: %
  • Obiettivo 3Riduciamo del 19,2% le emissioni annue assolute di CO2 rispetto al 2012.
  • CommentoSiamo riusciti a mantenere il nostro consumo energetico a un livello basso e costante di 1.016 megawattora e le nostre emissioni di CO2e a 84.718 tonnellate nel 2021. Poiché il biodiesel era meno disponibile sul mercato, abbiamo mancato l’obiettivo di passare alle fonti di energia rinnovabili.
  • Misure
    • Attenzione alla tutela del clima nella fase di produzione e trasporto di prodotti
    • Standard di sostenibilità in materia di mobilità e logistica e di gestione edilizia
    • Uso di refrigeranti naturali come CO2 -e ammoniaca nei supermercati (Fatto 94)
    • Installazione di banchi frigo chiusi e sfruttamento del calore residuo generato dagli impianti di refrigerazione
    • Approvvigionamento di elettricità a basse emissioni di CO2
    • Vettori energetici rinnovabili per la produzione di calore
    • Compensazione con progetti di protezione climatica in accordo con il Gold Standard (lo standard di compensazione più severo al mondo)
    • Riduzione dei trasporti di merce per via aerea
    • Tessili a marca propria Naturaline CO2 neutrali al 100%
    • Rinuncia alla torba nei terricci per fiori e piante per preservare le torbiere
    • Membro fondatore del programma WWF Climate Savers e attuale Climate Partner del WWF
  • Voglia di fare 2021

    Fatto n. 396: oltre 100 nuove stazioni di ricarica elettrica nei nostri punti di vendita entro il 2023

    10 progetti per la tutela del clima in corso in collaborazione con il WWF

    1 progetto per la tutela del clima in corso con la fondazione Fair Recycling

  • 100%

    STEINFELS, REISMÜHLE NUTREX: energia rinnovabile al 100%

  • 100%

    HALBA: produzione CO2 neutrale al 100%

  • Iniziativa

    BELL FOOD GROUP (Hilcona): iniziativa «So is(s)t Klima­freundlich» per menu climacompa­ti­bili nella ristorazione per comunità

  • Pioniere

    BELL FOOD GROUP (Bell Svizzera): messa in funzione della prima pompa di calore ad alta pressione in Svizzera per ridurre le emissioni

  • Solare

    BELL FOOD GROUP (Bell Spagna): nuovi impianti fotovoltaici ad Azuaga, Fuensalida e Casarrubios

  • 64.299 t

    Emissioni dirette di gas serra (Scope 1): 64.299 tonnellate di CO2

  • 33.250 t

    Emissioni indirette di gas serra da parte dei fornitori di energia (Scope 2): 33.250 tonnellate di CO2

  • Obiettivo 1Riduciamo del 2,7% il consumo energetico annuo assoluto rispetto al 2015.
  • Obiettivo 2Aumentiamo al 60% la quota di vettori energetici rinnovabili.
    Livello di raggiungimento: %
  • Obiettivo 3Riduciamo del 21,2% le emissioni annue assolute di CO2 rispetto al 2015.

    Commento I nostri obiettivi sono stati tutti superati. Sebbene il consumo di energia sia leggermente aumentato rispetto all’anno precedente a causa dell’incremento della produzione a 612.540 megawattora, siamo stati in grado di ridurre le emissioni di CO2e a 70.014 tonnellate grazie a varie conversioni a energie rinnovabili.
  • Misure
    • Analisi sui consumi energetici tese a individuare i settori suscettibili di miglioramenti nella trasformazione e dalle quali dedurre opportune misure
    • Riutilizzo del calore residuo e del freddo generato durante il processo produttivo
    • Ricorso a fonti di energia rinnovabili per la produzione di calore (p.es. cippato di legno o pompe di calore)
    • Standard di sostenibilità in materia di mobilità e logistica e di gestione edilizia
    • Installazione di banchi frigo chiusi e sfruttamento del calore residuo generato dagli impianti di refrigerazione
    • Approvvigionamento di elettricità a basse emissioni di CO2e ottimizzazione del mix elettrico
  • 118.800 t

    Emissioni dirette di gas serra (Scope 1): 118.800 tonnellate di CO2
  • 86.680 t

    Emissioni indirette di gas serra da parte dei fornitori di energia (Scope 2): 86.680 tonnellate di CO2
  • L’obiettivo 1Riduciamo del 5,3% in Europa occidentale e dell’1,3% in Europa orientale il consumo energetico specifico (calore/elettricità) al m2 dei nostri punti di vendita rispetto al 2015
    Livello di raggiungimento: MWh
    Europa occidentale:



    Europa orientale:
  • L’obiettivo 2Riduciamo del 20,4% i consumi energetici specifici annui per tonnellata di merce consegnata nel rifornimento all’ingrosso rispetto al 2015.
  • L’obiettivo 3Riduciamo del 5,7% in Europa occidentale e del 6,0% in Europa orientale le emissioni specifiche di CO2 al m2 dei nostri punti di vendita rispetto al 2015.
    Livello di raggiungimento: tonnellata

    Europa occidentale:



    Europa orientale:

  • Obiettivo 4Riduciamo del 18,8% le emissioni specifiche di CO2 per tonnellata di merce consegnata nel rifornimento all’ingrosso rispetto al 2015.
  • Commento

    Siamo riusciti a ridurre ulteriormente sia il consumo energetico sia le emissioni di CO2 nei nostri punti di vendita, superando così gli obiettivi finali posti. A causa della pandemia, tuttavia, è stata consegnata meno merce nel complesso. Il basso tasso di utilizzo delle corse dei nostri automezzi non ci ha consentito di raggiungere gli obiettivi relativi alle consegne.

  • Misure
    • Riduzione generalizzata delle emissioni di CO2
    • Standard di sostenibilità in materia di mobilità e logistica e di gestione edilizia
    • IInstallazione di banchi frigo chiusi e sfruttamento del calore residuo generato dagli impianti di refrigerazione
    • Approvvigionamento di elettricità a basse emissioni di CO2
    • Vettori energetici rinnovabili per la produzione di calore
    • Progetti pilota con sistemi di misurazione dell’energia
    • Miglioramento del mix elettrico per generare meno emissioni di CO2

SDGs

Coop riduce e otti­mizza l’impiego di materiali e sostanze e la quantità di rifiuti prodotti.

RIFIUTI: CHIUDERE IL CERCHIO

Evitare i rifiuti invece di produrne: mossi da questa intenzione, ci impegniamo per l’uso consapevole delle risorse e la riduzione dei rifiuti. Attraverso una gestione mirata dei rifiuti e l’applicazione dei principi dell’economia circolare minimizziamo e ottimizziamo continuamente l’impiego di materiali e sostanze, chiudiamo il ciclo dei prodotti recuperando le materie prime e riduciamo i costi. I rifiuti alimentari e gli avanzi dei ristoranti vengono ad esempio utilizzati per produrre biogas tramite un processo di fermentazione, mentre il digestato che ne risulta viene trasformato in compost fresco e fertilizzanti liquidi per l’agricoltura. Per permettere anche ai nostri clienti di contenere i rifiuti, lavoriamo continuamente per ridurre il materiale di imballaggio dei nostri prodotti e ricorriamo ad alternative più vantaggiose dal punto di vista ecologico.

  • 25

    In totale raccogliamo e ricicliamo 25 materiali diversi

  • Strategico

    Approvazione del progetto strategico Economia a ciclo chiuso

  • Notizia

    Firma della Carta di Circular Economy Switzerland

  • ObiettivoIncrementiamo all’80% la quota di valorizzazione dei rifiuti.
    Grado di raggiungimento: %

  • CommentoIl nostro obiettivo non è stato raggiunto. In totale, lo scorso anno abbiamo generato 135 270 tonnellate di rifiuti. Siamo stati in grado di destinarne il 78,4% alla valorizzazione materiale ed energetica, mentre il restante 21,6% è stato smaltito in depositi di materiali inerti come rifiuti misti, ingombranti o detriti.
  • Misure
    • Rilevazione mensile dei rifiuti riciclabili raccolti separatamente nei punti di vendita e destinati in maniera mirata alla valorizzazione
    • Concetto di smaltimento specifico per ogni formato e per ogni punto vendita
    • Utilizzo economico delle risorse, promozione della loro valorizzazione attraverso una gestione mirata dei rifiuti e il ricorso all’economia circolare: riduzione dei rifiuti generati, ottimizzazione dei materiali (sulla base di durabilità, riparabilità e modularità) e incremento della quota di rifiuti riciclati
    • I rifiuti organici vengono utilizzati per produrre mangimi, biogas e biodiesel per i nostri camion, mentre il digestato viene trasformato in compost e fertilizzanti liquidi per l’agricoltura
    • Adesione alla «Drehscheibe Kreislaufwirtschaft» (piattaforma per l’economia circolare) di Swiss Recycling e all’«Allianz Design for Recycling Plastics».
    • Collaborazione con diversi partner nel settore dei rifiuti e del riciclaggio
    • Direttiva per gli imballaggi secondari
    • Stazioni di riciclaggio nei nostri punti di vendita, ritiro di diversi materiali riciclabili
    • Impegno nella lotta contro il littering in collaborazione con l’IGSU
  • Voglia di fare 2021

    Servizio di noleggio e riparazione di macchine e apparecchi da Coop Edile+Hobby e Fust

    Fatto n. 366: valorizzazione dei sottoprodotti della macinazione per chiudere il ciclo di vita dei materiali

    Progetto del Fondo: compostaggio con lombrichi a cascata, il primo sistema industriale di compostaggio con lombrichi in Svizzera che valorizza gli scarti della produzione di funghi e della macinazione per la produzione di concimi e substrati

  • 87%

    BELL FOOD GROUP: l’87% dei rifiuti viene riciclato
  • 100%

    HALBA: il 100% dei rifiuti costituiti da bucce di cacao viene valorizzato
  • ObiettivoIncrementiamo all’85% la quota di valorizzazione dei rifiuti.
    Grado di raggiungimento: %

  • CommentoIl nostro obiettivo è stato raggiunto. In totale, lo scorso anno abbiamo generato 103 359 tonnellate di rifiuti. Siamo stati in grado di destinarne l’86,6% alla valorizzazione materiale ed energetica, mentre il restante 13,4% è stato smaltito in depositi di materiali inerti come rifiuti misti, ingombranti o detriti.
  • Misure
    • Chiusura dei cicli di prodotto
    • Analisi dei sottoprodotti industriali e dei rifiuti generati durante la lavorazione delle materie prime in tutti gli stabilimenti
    • Rilevazione mensile dei rifiuti riciclabili raccolti separatamente e destinati in maniera mirata alla valorizzazione
    • Utilizzo economico delle risorse, promozione della loro valorizzazione attraverso una gestione mirata dei rifiuti e il ricorso all’economia circolare
    • Sparsamer Einsatz von Ressourcen, Förderung ihrer Wiederverwertung durch ein gezieltes Abfallmanagement und Kreislaufwirtschaft
    • Direttiva per gli imballaggi secondari
  • Voglia di fare 2021

    SWISSMILL – Fatto n. 366: valorizzazione dei sottoprodotti della macinazione per chiudere il ciclo di vita dei materiali

    SWISSMILL – Progetto del Fondo: il primo sistema industriale di compostaggio con lombrichi in Svizzera che valorizza gli scarti della produzione di funghi e della macinazione per la produzione di concimi e substrati

  • 92.5%

    TRANSGOURMET Germania: miglior risultato con una quota di rifiuti valorizzati del 92,5%
  • ObiettivoIncrementiamo al 73,0% la quota di valorizzazione dei rifiuti.
    Grado di raggiungimento: %

  • CommentoIl nostro obiettivo è stato raggiunto. In totale, lo scorso anno abbiamo generato 52.676 tonnellate di rifiuti. Siamo stati in grado di destinarne il 78,7% alla valorizzazione materiale ed energetica, mentre i l restante 21,3% è stato smaltito in depositi di materiali inerti come rifiuti misti, ingombranti o detriti.
  • Misure
    • Rilevazione dei rifiuti riciclabili raccolti separatamente e destinati in maniera mirata alla valorizzazione
    • Continua riduzione dei rifiuti residui
    • Utilizzo economico delle risorse
    • Promozione della loro valorizzazione attraverso una gestione mirata dei rifiuti

SDGs

Coop dispone di soluzioni innovative
e a basso impatto ambientale per la mobilità e la logistica.

MOBILITÀ / LOGISTICA: TABELLA DI MARCIA PER LA CO2e

Una parte importante delle emissioni di CO2 deriva dal trasporto delle merci. Promuoviamo l’uso di carburanti alternativi quali idrogeno, biodiesel ottenuto dai rifiuti e biogas. Inoltre, ricorrendo al trasporto di merci su rotaia a partire da distanze di 90 chilometri (= 1 viaggio da Zurigo a Basilea), riduciamo l’impatto ambientale del nostro sistema logistico. Compensiamo le emissioni generate dai trasporti aerei di merci, dai viaggi aziendali e dalle consegne effettuate per coop.ch. Con un assortimento di articoli stagionali e regionali incentiviamo inoltre l’acquisto di prodotti con distanze di trasporto ridotte.
  • 32.4%

    Il 32,4% dei nostri camion è alimentato a biodiesel CO2 neutrale ottenuto dai rifiuti organici (come l’olio per friggere dei nostri ristoranti)

  • H2

    Costruzione di 2 nuove stazioni di rifornimento di idrogeno a Crissier e Berna

  • Divieto

    Divieto di trasporto aereo di erbe aromatiche da maggio a settembre Vincitori del premio Lean & Green per trasporti più ecologici

  • Obiettivo 1 Ricorriamo al trasporto di merci su rotaia invece che su gomma per distanze superiori ai 90 km dalle centrali di distribuzione nazionali.

    Commento

    Il nostro obiettivo è stato raggiunto. Lo scorso anno abbiamo trasferito coerentemente i trasporti dalla gomma alla rotaia per distanze pari o superiori a 90 km, risparmiando così oltre 13 milioni di chilometri percorsi su strada.

  • Obiettivo 2 Testiamo e implementiamo nuove soluzioni per la mobilità.

    Commento
    Il nostro obiettivo è stato raggiunto. Abbiamo continuato a svolgere un ruolo pionieristico nell’impiego di veicoli a idrogeno nella logistica dei trasporti.
  • Misure
    • Aumento dell’efficienza nella logistica, ricorso al trasporto di merci su rotaia, promozione di sistemi di trasporto innovativi che utilizzano energie rinnovabili
    • Utilizzo di biodiesel CO2 neutrale ottenuto dai rifiuti organici (per esempio dall’olio per friggere delle nostre aziende di produzione e dei ristoranti) per i nostri camion
    • Sviluppo e sperimentazione di sistemi di mobilità con buone prospettive per il futuro attraverso la nostra azienda di trasporto su rotaia railCare AG
    • Ruolo pionieristico nel settore della mobilità a idrogeno, azienda fondatrice dell’associazione Mobilità H2 Svizzera, costruzione della prima stazione di rifornimento di idrogeno pubblica
    • Incentivazione della mobilità elettrica
    • Cargo sous terrain (CST): Cargo sous terrain (CST): ricorso al trasporto sotterraneo per le merci, siamo tra gli iniziatori e i co-sviluppatori del progetto sin dall’inizio
  • Voglia di fare 2021

    Fatto n 396: oltre 100 nuove stazioni di ricarica elettrica nei nostri punti di vendita entro il 2023

    Nuovo progetto del Fondo: strumento per confrontare le emissioni di CO2e dei trasporti su rotaia con quelle dei trasporti su gomma

  • Innovazione

    TRANSGOURMET SVIZZERA: telematica testata con successo e introdotta


    1 nuovo camion a idrogeno e 2 nuovi camion elettrici


    Ritiro gratuito degli oli alimentari esausti e trasformazione in biodiesel

  • Nuovo

    TRANSGOURMET AUSTRIA: membro del Council für nachhaltige Logistik (Consiglio per la logistica sostenibile)

  • 29

    TRANSGOURMET GERMANIA: 29 nuovi camion alimentati a gas naturale

  • Obiettivo Il nostro obiettivo Testiamo e implementiamo nuove soluzioni per la mobilità
  • Commento Il nostro obiettivo non è stato raggiunto a causa della pandemia. A causa della pandemia e delle conseguenti chiusure dei ristoranti non siamo sempre stati in grado di effettuare trasporti a pieno carico.
  • Misure
    • Aumento dell’efficienza nella logistica, nell’immagazzinaggio e nel trasporto di merci
    • Promozione di sistemi di trasporto innovativi che utilizzano energie rinnovabili
    • Sviluppo e sperimentazione di sistemi di mobilità con buone prospettive per il futuro
    • Conversione continua della flotta di autocarri

SDGs

Coop riduce e otti­mizza l’impiego di materiali e sostanze e la quantità di rifiuti prodotti.

EDILIZIA SOSTENIBILE: COSTRUIAMO IL FUTURO

Gli edifici sono tra i maggiori consumatori di risorse primarie. Con l’edilizia sostenibile riduciamo le emissioni di CO2, incentiviamo un uso efficiente dell’energia e garantiamo ai nostri collaboratori una migliore qualità del lavoro. Inoltre, riduciamo i costi d’esercizio e manutenzione. Per questo motivo pianifichiamo e ottimizziamo costantemente la costruzione e la ristrutturazione di filiali, magazzini e sedi principali sulla base delle disposizioni in materia di ecologia e dello standard Minergie. Grazie all’implementazione di innovazioni tecniche, gli allestimenti dei nostri punti di vendita sono sempre più rispettosi delle risorse ed efficienti dal punto di vista energetico.
  • 16.500 m2

    Nuovi impianti fotovoltaici sui tetti di Coop: 16.500 m2 (equivalenti a circa 3 campi da calcio)

  • 100%

    Illuminazione dei supermercati e dei ristoranti Coop con luci LED al 100%

  • Obiettivo Sviluppiamo una strategia globale di edilizia sostenibile e la applichiamo coerentemente alle nuove costruzioni e agli interventi di ristrutturazione.
  • Commento Il nostro obiettivo è stato raggiunto. Anche in futuro continueremo a impiegare tecnologie sostenibili per la ristrutturazione e l’ammodernamento dei nostri edifici e daremo maggiore importanza alla progettazione delle aree circostanti.
  • Misure
    • Nuove costruzioni e interventi di ristrutturazione conformi allo standard Minergie, illuminazione con tecnologia a LED, impiego della CO2 come refrigerante, installazione di mobili refrigerati chiusi, utilizzo del calore residuo degli impianti di refrigerazione
    • Rinuncia al riscaldamento con l’impiego di combustibili fossili per gli edifici di nuova costruzione o ristrutturati
    • Ricorso all’energia solare con il costante ampliamento degli impianti fotovoltaici sui nostri tetti
    • Promozione dello Standard Costruzione Sostenibile Svizzera (SNBS)
    • Impiego di materiali da costruzione circolari per gli immobili con particolare attenzione all’efficienza energetica e alle energie rinnovabili
    • Nuovo focus sul consumo energetico, sui processi produttivi e sulle materie prime utilizzate per i materiali da costruzione nonché sulla loro valorizzazione (impatto diretto sull’obiettivo emissioni nette zero entro il 2050)
  • Nuovo

    TRANSGOURMET FRANCIA: 2 nuovi edifici con illumi­nazione LED = risparmio energetico del 10%,


    2 nuove sedi con refrigeranti naturali = risparmio energe­tico del 10‑15%

  • Obiettivo Il nostro obiettivo Rispettiamo gli standard di sostenibilità per le nuove costruzioni e gli interventi di ristrutturazione.
  • Commento Il nostro obiettivo non è stato raggiunto. Il prossimo anno daremo maggiore importanza a questa tematica e faremo ricorso a standard e tecnologie sostenibili per le nuove costruzioni e gli interventi di ristrutturazione.
  • Misure
    • Per le nuove costruzioni e gli interventi di ristrutturazione applichiamo coerentemente diverse misure: standard Minergie, illuminazione a LED, impiego di CO2 come refrigerante, recupero del calore, mobili refrigerati chiusi
    • Ampliamento degli impianti fotovoltaici sui nostri tetti

SDGs